About

FontegoHub è il primo cultural hub di Venezia. Luogo di riferimento per la progettazione, lo sviluppo e la realizzazione di nuove idee sostenibili, la funzione dell’Hub è realizzare molteplici percorsi di alta formazione intessuti con una fitta trama di produzione di eventi culturali di qualità.

La linea di galleggiamento è il waterfront di San Basilio – Santa Marta. Qui, sorgendo dal mare, Fontego è il teatro di un crocevia di manifestazioni; un incubatore di progetti innovativi e al contempo radicati nella tradizione.

Le fondamenta di Fontego affondano nell’idea che la cultura, come la scienza, non è una cieca astrazione intellettualistica, ma un’attività di ricerca che produce innovazione e sviluppo. La coniugazione di didattica di qualità, performance, happening e talk in un unico fluttuante centro vivo è la rotta su cui navighiamo.

L'ex chiesa di Santa Marta

La sede

L’area del waterfront del centro storico di San Basilio – Santa Marta rappresenta il trait d’union di quella molteplice unità che è la realtà veneziana: il suo fascino poetico unisce concettualmente e fisicamente le diverse anime cittadine. Con loro unisce anche le molteplici possibilità di valorizzazione della bellezza estetica degli edifici e del Canale della Giudecca e al contempo della riqualificazione culturale di aree pensate per scopi commerciali e che ora possono riscoprire in loro stesse un’anima votata alla cultura e all’accoglienza.

La nostra sede è l’ex Chiesa di Santa Marta. La chiesa è l’unica costruzione storica in un contesto occupato esclusivamente da edilizia novecentesca; la sola area di Venezia, oltre a Piazzale Roma, ad essere accessibile alle automobili. Nella modernità subì la sconsacrazione e un lungo degrado, ma dopo essere stata adibita a lungo a magazzino portuale, è sopravvissuta alla radicalità dei cambiamenti, beneficiando negli anni 2000 di un totale restauro con riconversione, che ne ha fatto un luogo di convegni ed esposizioni. Un recupero straordinario che ha vinto nel 2005 il premio EU Prize for Cultural Heritage/Europa Nostra Awards.

Non si deve però dimenticare la storia di questo luogo.

La chiesa di Santa Marta fu eretta nel XIV secolo su quella che era la spiaggia più occidentale della città lagunare, in stretto legame con la parrocchia di San Nicolò dei Mendicoli; luogo emblematico nella storia della Serenissima. Estrema propaggine a sud est della città, non solo la concludeva con l’insediamento conventuale di Santa Marta, fondato nel 1315, ma originariamente la prolungava, anzi quasi la connetteva con la terraferma tramite un sottile banco sabbioso e boscoso, il Ponte o Punta dei Lovi (lupi), definitivamente distrutto soltanto nel 1509, quale pericolosa minaccia all’inviolabile isolamento insulare, in tempo di drammatici eventi bellici (Lega di Cambrai). Ma era soprattutto la Venezia del popolo e delle origini, della pesca e della vita in laguna, che trovava in questa contrada l’emblema più riconoscibile ed il suo fulcro, venendo a costituire un elemento cardine di quella struttura civile che, nella convivenza dei diversi ceti, favoriva la concordia sociale e permetteva il perpetuarsi della Repubblica.

Eccellenza architettonica

Dopo la sconsacrazione e un lungo periodo di degrado, è stata adibita a lungo a magazzino portuale, fino a poter beneficiare di un totale restauro con riconversione, che ne ha fatto un luogo di convegni ed esposizioni. Lo straordinario recupero ha vinto nel 2005 il premio EU Prize for Cultural Heritage/ Europa Nostra Awards.

La posizione

Posizionato in un luogo strategico affacciato sul Canale della Giudecca con vista sul Molino Stucky, a fianco delle celebri Zattere – a pochi passi da San Basilio – è al contempo uno dei pochissimi luoghi di Venezia accessibili non solo via mare, ma anche in auto. A pochi metri dalla fermata del vaporetto di S.Marta e dalla Stazione Marittima Fontego – Venice Cultural Hub rappresenta una porta d’accesso privilegiata alla città di Venezia.

Come raggiungerci

Dall’aeroporto Marco Polo:
taxi, taxi acqueo, linea Alilaguna navigazione, linee Actv bus 5 per Piazzale Roma (imboccare rampa San Basilio e percorrerla fino alla fine seguendo le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia).

In auto:
percorrere il Ponte della Libertà e girare a destra prima di arrivare a Piazzale Roma, seguire le indicazioni per l’Autorità Portuale di Venezia, percorrere tutta la rampa San Basilio.

Dalla stazione ferroviaria Santa Lucia:
taxi acqueo, linee di navigazione Actv 4.1 e 5.1 fermata Santa Marta.

Da Piazzale Roma:
linee di navigazione Actv 4.1, 5.1 e 6 fermata Santa Marta.

Da San Marco:
linee di navigazione Actv 4.2, 5.2 e 6 fermata Santa Marta.