Verso il personaggio: un metodo.

Seminario teatrale intensivo

Il corso

La ricerca condotta per un’intera vita da Kostantin Stanivlavskj ha lasciato un’immensa eredità alla quale i migliori tra i suoi allievi attori hanno apportato nuovi sviluppi, evoluzioni e, talvolta, anche emancipazioni. Tra questi allievi, Michail Cechov resta, a nostro avviso, colui che ha lasciato una delle più ricche testimonianze di ciò che potrebbe chiamarsi un buon “metodo di lavoro per l’attore”. Attore lui stesso di grande esperienza, Michail Cechov ha potuto sperimentare il frutto delle sue riflessioni dapprima su di sé, per poi comporle in una sintesi preziosa che ha preso la forma, appunto, di un vero e proprio metodo applicabile in maniera concreta ed efficace al mestiere di attore. Questo laboratorio propone un’indagine di tale metodo e alternerà momenti di studio teorico a momenti di applicazione pratica con esercizi e attività mirate. Alla conclusione del percorso si avrà la possibilità di verificare l’efficacia delle riflessioni e delle tecniche apprese sperimentandole nel vivo di un testo shakespeariano. Fanno parte dell’allenamento suggerito dal metodo cechoviano gli esercizi per l’assunzione delle immagini, la ricerca del gesto psicologico, alcune tecniche per la costruzione-composizione del personaggio e molto altro ancora.

La Docente

Stefania Felicioli nasce a Venezia nel 1962. Dopo aver frequentato la Scuola de l’Avogaria di Venezia comincia la sua attività di attrice nel 1984.
Lavora come interprete con importanti registi quali Gianfranco De Bosio, Luigi Squarzina, Massimo Castri, Cristina Comencini, Sandro Sequi, Maurizio Scaparro, Andrée Ruth Shammah, Guido De Monticelli, Roberto Guicciardini, Paolo Valerio, Piermario Vescovo, Giancarlo Cobelli, Gigi Proietti, Stefano Pagin, Giuseppe Emiliani, Paolo Virzì interpretando Shakespeare, Marivaux, Wicherley, Eschilo, Gozzi, Goldoni, Euripide. Riceve nel corso della sua carriera diversi riconoscimenti.
Nel 1991 inizia la sua collaborazione col regista Massimo Castri, un sodalizio che dura circa dieci anni durante i quali riceve il premio “Eleonora Duse” nel 1992 come miglior attrice emergente per l’interpretazione di Lucietta ne I Rusteghi di Goldoni, il “Biglietto d’oro Agis” per il ruolo di Vittoria nella Trilogia della villeggiatura di Goldoni e, nell’ anno 2000, il prestigioso premio “Eleonora Duse” come miglior attrice della stagione riservato alle signore del teatro nella cui motivazione viene segnalata la coerenza del percorso artistico e, in particolare, le interpretazioni di Ifigenia nell’Ifigenia di Euripide e di Elisabeth in Fede, speranza e carità di Odon von Horvath, spettacoli tutti allestiti da Massimo Castri.
Dal 2004 concentra la sua attività soprattutto in Veneto e affianca alla sua attività di interprete quella di formatrice sia presso Associazioni culturali e teatrali che presso istituti scolastici con l’intento di trasmettere alle nuove generazioni gli strumenti tecnici del mestiere dell’attore nonché il valore etico di cui il teatro può farsi portatore.

Informazioni Utili

quando?
23, 24, 25 Marzo
h. 17:00 – 21:00

dove?

FontegoHub (ExChiesa Di Santa Marta)

per ogni domanda:
info@fontegohub.com
info@fontegomedia.it

3203819235
3711259254

docenti:
Stefania Felicioli